Treni a Fiumicino, Montino: “Servono risposte concrete”

“Forse ad Rfi e a tutti gli altri attori che gestiscono il trasporto ferroviario regionale non è chiara la situazione, ma gliela spieghiamo – commenta il sindaco Montino alle ultime dichiarazioni di Rfi a proposito della possibile riduzione delle corse sulla Roma – Civitavecchia durante l’estate.

La situazione per chi usa il treno per arrivare o partire dalla nostra città è drammatica – continua Montino – Treni che saltano, intere corse che non si fermano né a Maccarese né a Palidoro, la prima fermata extraurbana dopo Roma è Ladispoli e i treni che arrivano da Pisa non si fermano nelle nostre stazioni neanche nelle ore di punta. Inoltre, si stanno spendendo tantissimi soldi per rifare le stazioni di Civitavecchia, Cerenova, Ladispoli, Montalto di Castro, Tarquinia ma nessuno pensa ad un intervento nelle nostre stazioni, trattate come le Cenerentola delle ferrovie.

Parco Leonardo è in condizioni indecenti – sottolinea Montino – e non si riesce nemmeno a riparare le fogne nel sottopassaggio di Maccarese. Non abbiamo bisogno di pompieri che cercano di buttare acqua sul fuoco. Abbiamo bisogno di verità e di risposte concrete. Gli 80 mila abitanti di Fiumicino hanno diritto a soluzioni serie e operative”.

“Forse ad Rfi e a tutti gli altri attori che gestiscono il trasporto ferroviario regionale non è chiara la situazione, ma gliela spieghiamo – commenta il sindaco Montino alle ultime dichiarazioni di Rfi a proposito della possibile riduzione delle corse sulla Roma – Civitavecchia durante l’estate.

La situazione per chi usa il treno per arrivare o partire dalla nostra città è drammatica – continua Montino – Treni che saltano, intere corse che non si fermano né a Maccarese né a Palidoro, la prima fermata extraurbana dopo Roma è Ladispoli e i treni che arrivano da Pisa non si fermano nelle nostre stazioni neanche nelle ore di punta. Inoltre, si stanno spendendo tantissimi soldi per rifare le stazioni di Civitavecchia, Cerenova, Ladispoli, Montalto di Castro, Tarquinia ma nessuno pensa ad un intervento nelle nostre stazioni, trattate come le Cenerentola delle ferrovie.

Parco Leonardo è in condizioni indecenti – sottolinea Montino – e non si riesce nemmeno a riparare le fogne nel sottopassaggio di Maccarese. Non abbiamo bisogno di pompieri che cercano di buttare acqua sul fuoco. Abbiamo bisogno di verità e di risposte concrete. Gli 80 mila abitanti di Fiumicino hanno diritto a soluzioni serie e operative”.

“Forse ad Rfi e a tutti gli altri attori che gestiscono il trasporto ferroviario regionale non è chiara la situazione, ma gliela spieghiamo – commenta il sindaco Montino alle ultime dichiarazioni di Rfi a proposito della possibile riduzione delle corse sulla Roma – Civitavecchia durante l’estate.

La situazione per chi usa il treno per arrivare o partire dalla nostra città è drammatica – continua Montino – Treni che saltano, intere corse che non si fermano né a Maccarese né a Palidoro, la prima fermata extraurbana dopo Roma è Ladispoli e i treni che arrivano da Pisa non si fermano nelle nostre stazioni neanche nelle ore di punta. Inoltre, si stanno spendendo tantissimi soldi per rifare le stazioni di Civitavecchia, Cerenova, Ladispoli, Montalto di Castro, Tarquinia ma nessuno pensa ad un intervento nelle nostre stazioni, trattate come le Cenerentola delle ferrovie.

Parco Leonardo è in condizioni indecenti – sottolinea Montino – e non si riesce nemmeno a riparare le fogne nel sottopassaggio di Maccarese. Non abbiamo bisogno di pompieri che cercano di buttare acqua sul fuoco. Abbiamo bisogno di verità e di risposte concrete. Gli 80 mila abitanti di Fiumicino hanno diritto a soluzioni serie e operative”.

More:

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli