Pietrosanti (M5S): “Giù le mani da Farmacie comunali”

“Ieri mattina è stata convocata dal presidente Armando Fortini la Commissione Farmacie. Motivo della convocazione era una lettera di lamentela da parte di alcune farmacie private, in cui contestavano la politica di sconti applicata dalla Farmacia Comunale di Isola Sacra, parte della società Farmacie Comunali srl, di cui il Comune è proprietario al 51%. La Farmacia Comunale infatti, a seguito della chiusura del Ponte della Scafa, applicò uno sconto del 20% su tutti i farmaci, per venire incontro sia ai disagi dei cittadini che al calo di affluenza di clienti alla farmacia a causa della chiusura del ponte. La strategia si è rivelata vincente, poiché le Farmacie Comunali anche quest’anno registrano bilanci in positivo. Inoltre vanno segnalate innumerevoli iniziative a sostegno dei cittadini, tra cui accordi con il Codacons per visite specialistiche, servizi per gli anziani e per gli animali. Insomma, una bella parentesi del nostro Comune. I farmacisti privati lamentano che questo sconto ha danneggiato le loro attività private, e si sono così rivolti al Comune chiedendo di “intervenire con decisione”.

Trovo tutto ciò di una gravità inaudita. Non è accettabile che il Comune dia adito ad un privato che chiede che venga rimosso uno sconto applicato da una farmacia pubblica, che va a beneficio sia dei cittadini che delle casse comunali. Tanto più poiché siamo in un libero mercato, e il Comune non ha nessun potere di intervento sulla policy aziendale di Farmacie Comunali, essendo esse a tutti gli effetti indipendenti sotto questo aspetto.

Mi auguro fortemente che questa richiesta da parte delle farmacie private venga rispedita al mittente da parte dell’Amministrazione, che deve tutelare l’interesse pubblico e comune, compreso quello delle farmacie pubbliche, e non l’interesse di un circolo ristretto di privati. Per di più, è stato annunciato in Commissione che è in programma l’estensione di questa scontistica anche per la Farmacia Comunale di Aranova, un ulteriore vantaggio per tutti i cittadini.

Respingiamo con forza le accuse dei farmacisti privati e dei consiglieri di Demo.S., Maurizio Ferreri e Armando Fortini, che a mezzo stampa avevano invocato proprio un intervento dell’Amministrazione per modificare le politiche commerciali di Farmacie.

Ci auguriamo che anche il sindaco Montino sia dello stesso nostro avviso, e che rispetti l’autonomia delle Farmacie Comunali, che tramite le persone del Consigliere Delegato Marco Tortorici e del presidente Massimiliano Perri hanno dimostrato di portare avanti un’azienda sana, proficua e con forte valenza sociale. A loro vanno i nostri complimenti come Movimento 5 Stelle.

Troviamo la richiesta dei farmacisti privati totalmente fuori luogo e motivata da un palese interesse privato, tanto che il Movimento 5 Stelle si é rifiutato di sedersi a discutere con loro dopo la Commissione. Per questo tipo di interessi non c’è posto in un’Amministrazione Pubblica”.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli