Pedalata per Liburna, grande partecipazione

Malgrado la  stagione balneare abbia preso il via, ieri mattina più di cinquanta persone hanno partecipato a “Una pedalata per la liburna”.

I partecipanti, partiti da varie località del comune di Fiumicino oltre che da Ostia e Roma, hanno raggiunto il gruppo che aspettava davanti ai Porti Imperiali di Claudio e Traiano e da qui, seguendo un percorso prevalentemente su pista ciclabile, hanno raggiunto il cantiere della Liburna di fronte al Centro Anziani Catalani a Isola Sacra.

Questa è la prima iniziativa che il Comitato Promotore Sistema Archeo-Ambientale Integrato Fiumicino Ostia ha lanciato per sostenere “I Carmosini“, una famiglia storica di maestri d’ascia di Fiumicino, che da circa quindici anni vogliono realizzare un sogno: costruire una nave da guerra romana, una Liburna a grandezza naturale dell’epoca di Traiano, donare l’opera, unica in Italia, alla nostra collettività per poi crearci attorno una fedele ricostruzione di quello che poteva essere un molo dei Porti Imperiali.
Di fatto un parco turistico e didattico con una spiccata valenza scientifica, quasi completamente a loro spese.

Ora la costruzione è ferma, la nave è posizionata su un terreno comunale loro assegnato ad Isolo Sacra dove è presente anche il laboratorio perfettamente attrezzato, ma, in mancanza di fondi, rischia di andare in malora.

Con lo stile che ha caratterizzato le iniziative portate avanti dal Comitato Promotore, confortati per gli aspetti tecnici e scientifici dall’interesse mostrato da alcune Istituzioni Universitarie e della Ricerca, dopo l’interesse già manifestato dalla “Fondazione Anna Maria Catalano” si vuole sollecitare l’attenzione di quanti potranno concretamente contribuire affinché il sogno si tramuti in realtà.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli