Parco per Simone Costa

“Sarà intitolato a Simone Costa, il giovane sedicenne di Fiumicino deceduto in seguito ad un pugno sferratogli dal suo migliore amico nel dicembre dello scorso anno, il parco antistante Via del Serbatoio”, ad affermarlo il Sindaco Mario Canapini, che aggiunge – È intendimento di tutta l’Amministrazione Comunale accogliere la richiesta fatta dagli amici di Simone e dai cittadini, affinché tale parco sia dedicato alla memoria del giovane concittadino, con l’intenzione di dimostrare la vicinanza morale delle istituzioni locali e soprattutto lasciare un forte messaggio ai più giovani. Il tragico evento, avvenuto lo scorso dicembre, ha scosso profondamente tutta la nostra comunità cittadina interrogandosi su come sia potuto consumarsi un simile evento tra due adolescenti tra loro amici. Il ricordo di quel dramma, anche attraverso la semplice intitolazione del parco, mi auguro possa servire da monito ai giovani, ricordando loro che l’espressione del gioco non deve mai sfociare in manifestazioni di violenza, pericolosa e ingiustificata”, ha concluso il Sindaco Canapini. Dopo il tragico evento il giovane Simone non è stato dimenticato dai cittadini di Fiumicino, dai suoi amici e compagni di scuola, che hanno avviato immediatamente una raccolta firme per dedicare un parco all’amico prematuramente scomparso. Ed essi in poco più di due mesi sono riusciti a raccogliere un numero cospicuo di firme. Ha sostenuto l’iniziativa anche tutta la famiglia Costa, recandosi presso la sede del Comune di Fiumicino per consegnare ufficialmente la petizione, accompagnata proprio da una lettera indirizzata al Sindaco Canapini.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli