Nuovo Tpl, M5S: “Fregene e Focene tagliate fuori”

“Il nuovo servizio di trasporto pubblico si è rivelato un’amara sorpresa per Fregene. Più di metà della città, tutta la parte sud e centro, non sarà più servita da alcun autobus. Addirittura su viale Castellammare, la via principale di Fregene, non ci saranno più corse” lo dichiara in una nota Ezio Pietrosanti, capogruppo del Movimento 5 Stelle.

“Questa modifica avrà effetti catastrofici per Fregene. Basti pensare ai tantissimi ragazzi che ogni giorno prendono l’autobus per andare a scuola, o ai pendolari che lo utilizzano per raggiungere la stazione del treno. Per tutti quelli che abitano a sud di Viale della Pineta, non ci saranno più mezzi di trasporto. Inoltre passeremo dall’avere due linee ad una soltanto. Per non parlare del fatto che non sarà più possibile raggiungere Fiumicino con un autobus, ma servirà effettuare un cambio.

Ancora peggio per gli studenti di Focene, che per arrivare al Liceo e alla Stazione di Maccarese dovranno prendere due autobus, aumentando ancora i tempi di percorrenza”.

“Non c’è tempo di aspettare qualche mese affinché altre corse vengano aggiunte. Il problema è grave e si presenterà già da domattina” conclude Pietrosanti “C’è bisogno di una rettifica immediata, che implementi un servizio per Fregene Centro e Sud e aumenti quello per Focene. Mi appello quindi all’Assessore Calicchio affinché si possa discutere in tempi brevi di una soluzione a questa situazione, che così come è porterebbe gravissimi disservizi per tutti i cittadini di Fregene e Focene. Già ad oggi tutti gli abitanti  del nord del Comune sono considerati cittadini di serie B, e non hanno accesso agli stessi servizi di quelli di Fiumicino; questo nuovo trasporto pubblico non farebbe altro che andare a peggiorare la situazione”.

More:

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli