A cosa serve un distruggidocumenti: guida alla scelta giusta

scegliere distruggidocumenti

Un distruggi documenti è uno strumento molto utile che principalmente serve a distruggere pezzi di carta. Grazie alle legge sulla Privacy del d.l 196/03 è diventato obbligatorio averlo per tutte le persone che entrano in possesso di documenti appartenenti a terze persone per motivi non personali.
Serve, infatti, per evitare di perdere informazioni relative a dati personali.
Distruggerle non appena non servono più sarà una garanzia a evitare che siano utilizzate per altri motivi.

I distruggidocumenti servono a eliminare documenti che contengono informazioni personali sulla salute, la famiglia, la fede di un’altra persona e tanti altri dati sensibili.
Tra i documenti che vanno distrutti ci sono gli estratti conto bancari, dati collegati a transazioni economiche, risultati di analisi, buste paghe, tasse pagate, curriculum e tutto quello che ha a che fare con la sfera personale di soggetti terzi.
Il distruggidocumenti è una cosa che in un ufficio non può e non deve assolutamente mancare.
Ma non è solo per motivi di privacy che viene utilizzato un distruggi documenti, si usa anche per cestinare la carta, che distruggendola occupa anche meno spazio e sarà più facile differenziarla.

La scelta del distruggidocumenti deve essere fatta bene, bisogna prendere in analisi più elementi e comprendere quale sia il modello adatto alle vostre esigenze.
Un primo fattore da tenere in considerazione è la frequenza di utilizzo, c’è chi lo usa per 10 passaggi al giorno e chi invece ne fa un consumo ben diverso. Se si necessita uno strumento del genere per poche operazioni quotidiane, la scelta migliore è un distruggidocumenti da casa o per piccoli uffici, questi riescono a tagliare dai 5 agli 8 fogli alla volta. Ci sono poi quelli che consentono un passaggio più grande, 50 al giorno, con la possibilità di tagliare anche 13 fogli alla volta. Qui siamo ancora nella classe dei modelli per utilizzo moderato.

Se invece serve un distruggidocumenti per un utilizzo intenso, e parliamo di 100 passaggi al giorno, bisogna trovare quelli che arrivano a tagliare anche 30 fogli alla volta. Questi prodotti, essendo adatti ad un uso praticamente industriale, hanno dei costi maggiori.

Gli elementi da prendere in considerazione prima di acquistare un distruggidocumenti sono diversi. C’è il tipo di taglio, che può essere a strisce o a frammenti, il primo caso è ideale per la sicurezza di documenti di uso quotidiano, il secondo, che invece fa la carta in piccoli triangoli, è richiesto per documenti più sensibili.
Bisogna poi verificare che rispetti tutte le norme di sicurezza, poiché si tratta di un sistema motorizzato e c’è il rischio di lesioni. Un buon prodotto deve avere: il sensore di sicurezza, il blocco di sicurezza, il lembo di sicurezza e l’interruttore di sicurezza.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli