Cosa cercano gli italiani nei distributori automatici?

Le vendite dei prodotti dei distributori automatici sono in aumento nel nostro Paese, con l’acqua e il cibo che rappresentano il “grosso” della spesa degli italiani. Ogni anno, vengono spesi più o meno 4 miliardi di euro alle vending machines, per un totale di 12 miliardi di consumazioni. Tali dati provengono da Confida, associazione di categoria dell’intera filiera del settore: si tratta, infatti, dell’associazione italiana della distribuzione automatica aderente a Confcommercio. Il caffè, come si può facilmente immaginare, è il prodotto più comprato in assoluto, sia esso in cialda o in capsula: esso, infatti, copre il 56 per cento della quota complessiva di mercato, con un dato in crescita di quasi il 2 per cento. I numeri rivelano che sono 2 miliardi e 800mila le tazzine erogate in Italia dai distributori.

World Matic e i distributori di caffè

I distributori di caffè proposti da World Matic sono sinonimo di qualità e di affidabilità: si parla, non a caso, di una delle aziende di riferimento nel settore delle macchine automatiche. Facendo affidamento sui migliori fornitori a livello nazionale, questa realtà non propone unicamente macchine espresso per il caffè in cialde o in capsule, ma anche molte altre soluzioni che privilegiano una sana alimentazione e l’aderenza ai principi del km zero, così da garantire il rispetto della sostenibilità ambientale, con una evidente convenienza sul piano etico ed economico.

Caffè e non solo

Non solo caffè, però: i distributori automatici mettono a disposizione anche le bottigliette di acqua, con poco meno di 770mila consumazioni. Passando alle altre bevande fredde, invece, si parla di 224mila erogazioni, ma il dato più interessante è quello relativo alla crescita del 53 per cento delle bibite senza zuccheri. Ciò dimostra quanto gli italiani siano attenti alla necessità di tenere sotto controllo la propria alimentazione e all’importanza di seguire un regime alimentare sano ed equilibrato.

I distributori automatici ideali

Le opzioni disponibili in tal senso vanno aumentando sempre di più, ma la percentuale di proposte di questo genere è ancora limitata rispetto agli snack e ai cibi tipici dei distributori, con ingredienti a base di derivati animali e con un apporto di calorie molto elevato. Il distributore ideale dovrebbe mettere a disposizione un assortimento di alimenti il più possibile variegato, tale da assecondare le più diverse esigenze nel corso di una giornata. Non dovrebbero mancare, per esempio, gli alimenti senza glutine e quelli al 100 per cento vegetali.

Cosa si vuol trovare in un distributore

La possibilità di trovare frutta e verdura fresca in un distributore è un’altra opportunità da non sottovalutare: ciò che conta è che si tratti di ingredienti di stagione, tali da consentire spuntini e merende fuori pasto salutari. Come è facile immaginare, per prodotti del genere ci sarebbe bisogno di un costante ricambio, e quindi di interventi quotidiani, anche per prevenire l’impiego di conservanti. Più facile sarebbe la conservazione della frutta secca, come le noci già sgusciate, le nocciole pelate, le mandorle e così via: alimenti indispensabili per contrastare la fame quando manca ancora molto all’ora di pranzo o a quella di cena.

Le insalate

Nel novero dei cibi che dovrebbero essere presenti in una vending machine ci sono anche le insalatone, con verdure e magari legumi. Per i vegetariani e per i vegani, sarebbe difficile resistere alle bowl con legumi, verdure e cereali, piene di colori e di sostanze nutritive preziose. Insomma, l’importante è puntare su ingredienti sani, cercando per quanto possibile di ridurre la quantità di plastica utilizzata.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli