Una nuova farmacia entra in “Farmacisti in aiuto”

Farmacisti in aiuto Onlus lavora capillarmente sul territorio da 16 anni. “Sin da prima di costituirci come Onlus −  dichiara l’attuale presidente di Farmacisti in aiuto Tullio Dariol, presente sin dall’inizio come volontario – la nostra idea era quella di creare dei punti di riferimento per le persone sul territorio. Abbiamo cercato, e continuiamo a farlo, di abbattere la diffidenza che spesso le persone hanno nei confronti di questo settore”. Questo meccanismo è alla base di quello che 16 anni fa avevano chiamato Banco dei Farmacisti in aiuto.  Ai volontari,  si aggiungevano farmacisti volontari che all’interno della farmacia in cui lavoravano raccontavano le attività dell’Associazione. Tra questi farmacisti, sin da subito, c’era Sabrina Scarmozzino che all’epoca lavorava all’interno della Farmacia Comunale di Isola Sacra. Il suo grande entusiasmo, il sorriso raggiante e la grande sensibilità verso i più deboli (lei stessa è partita volontaria per diversi anni in India per verificare lo stato di andamento dei progetti), sono stati in grado di coinvolgere moltissime persone sul territorio. Ora, insieme alla dr.ssa Carmela Rizzo e la dr.ssa Rosalba Bloise, iniziano una nuova avventura: l’apertura della Farmacia Colle del Sole a Roma, inaugurata lo scorso 17 febbraio. “Siamo molto felici dell’inaugurazione, è stato per noi un momento molto bello ed emozionante che ci ripaga di tanto impegno e di un lungo periodo di lavoro che ci ha portato finalmente a questo traguardo. Ringraziamo tutti quelli che oggi hanno trovato il tempo di condividere con noi questo momento. Grazie”, raccontano le dottoresse. “Anche questa farmacia – fa notare il presidente −  entra a far parte della rete di Farmacisti in aiuto.  A Sabrina, che tra le tante attività legate al volontariato ha anche ricoperto l’incarico di presidente della nostra Onlus, oltre che a Carmela ed a Rosalba, non possiamo che augurare un grandissimo in bocca al lupo. Negli stessi anni in cui io mi recavo in Tanzania per monitorare i progetti, lei era in prima linea sul fronte indiano. Speriamo presto di raccontarvi ciò che, grazie a quanto raccolto in questa farmacia, ci è stato possibile fare”.

More:

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli