Una grande alleanza per le aree protette

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, in relazione agli impegni sottoscritti a livello nazionale, comunitario e mondiale per la conservazione della biodiversità nel periodo 2011-2020, ha definito la “Strategia Nazionale per la Biodiversità” attraverso la quale integrare le esigenze di tutela della biodiversità con lo sviluppo e l’attuazione delle politiche settoriali nazionali e regionali. Già dalla fine del 2009 ha avviato il processo di condivisione e partecipazione della bozza di Strategia, prima con gli altri Dicasteri e gli Enti locali e successivamente con gli altri attori e soggetti interessati e la società civile, per promuovere un’ampia consultazione tra i diversi attori istituzionali, sociali ed economici interessati. Le aree protette, infatti, rappresentano uno degli strumenti fondamentali e irrinunciabili per le strategie di conservazione della biodiversità e dei processi ecologici. “Per questo – dice l’Assessore comunale alle Strategie del Territorio Ezio Di Genesio Pagliuca – è stata  approvata lo scorso 23 gennaio la bozza del protocollo d’intesa tra Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, l’Arma dei Carabinieri per il potenziamento delle funzioni di sorveglianza e supporto all’interno della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano”. Tale protocollo ha lo scopo di disciplinare gli ambiti di collaborazione tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, l’Arma dei Carabinieri e gli Enti gestori, che sono i Comuni di Fiumicino e Roma, della “Riserva Naturale Statale del Litorale Romano” per sviluppare una corretta programmazione, pianificazione e prevenzione nel settore della lotta agli incendi boschivi; incentivare le attività di sorveglianza della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano; definire programmi integrati per il recupero ambientale di aree boschive percorse dal fuoco; promuovere le attività di educazione ambientale, di cittadinanza attiva e di buone pratiche gestionali; favorire la sinergia fra le istituzioni interessate a diverso livello. L’Arma dei Carabinieri, per il conseguimento degli obiettivi prefissati, supporta con i reparti Carabinieri Forestale gli Enti Gestori in caso di situazioni di particolare importanza o complessità e a seguito di specifici programmi operativi. Gli Enti gestori, e quindi anche il Comune di Fiumicino, nell’ambito delle proprie competenze, organizzano attività di fruizione a fini naturalistici e culturali nella Riserva, nonché iniziative di potenziamento della sorveglianza anche in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri.  Questo protocollo ha una durata triennale e decorre dalla data di sottoscrizione. Lo stesso potrà essere, di comune accordo tra le parti firmatarie, rinnovato e, anche prima della scadenza, modificato sulla base di ulteriori aspetti che potranno emergere nel corso della collaborazione, nonché dell’esigenza di precisare strumenti e modalità della collaborazione.

More:

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli