Un centro antiviolenza comunale

Il Comune di Fiumicino vince un finanziamento per l’apertura di un Centro antiviolenza. Il progetto presentato dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Fiumicino si è piazzato al secondo posto in termini di punteggio, si potrà così contare su risorse regionali pari a oltre 60mila euro, a cui va ad aggiungersi un cofinanziamento comunale di ulteriori 20mila euro.
“La nostra partecipazione a questo bando era doverosa – spiega l’assessore ai Servizi sociali Paolo Calicchio – da tempo con il sindaco Esterino Montino stiamo operando per cercare di creare un luogo di ascolto e di sostegno alle donne vittime di violenza, ci sono ancora alcuni adempimenti burocratici da assolvere  ma siamo fiduciosi di raggiungere presto l’obiettivo”.
A livello territoriale, i dati riferiti dallo Sportello Codice Rosa dell’ospedale G.B. Grassi di Ostia hanno registrato, negli ultimi tre anni, circa 600 accessi, mentre sul territorio di Fiumicino, ad oggi, sono 12 i casi conclamati di violenza sulle donne.
“L’apertura del Centro è un obiettivo da perseguire con determinazione – dice la consigliera comunale Erica Antonelli – sul tema della violenza contro le donne c’è ancora molto da fare”.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli