Tartaruga marina morta, nessun colpo letale

La carcassa della “caretta caretta” che è stata trovata sulla spiaggia tra Fregene e Focene, in quella piccola porzione di duna ancora rimasta dell’Oasi di Macchiagrande del Wwf, non è morta a causa di un colpo letale come si era sospettato.

L’animale, un maschio splendido lungo almeno 130 cm, è stato infatti ritrovato con un buco sul collo.

“In realtà – spiegano da Tarta Lazio a cui sono state inviate le immagini – non c’erano segni particolari, reti, ami o ferite che potessero suggerire ipotesi di questo tipo. È molto probabile che quel buco sul collo sia stato provocato dal becco di un gabbiano o di una cornacchia quando l’animale era già morto”.

Sarà l’autopsia a stabilire le cause del decesso ma l’imputata principale resta la plastica presente nell’acqua, una calamità non certo naturale responsabile della strage, ormai quotidiana, in tutto il Mediterraneo.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli