Quei parcheggi tra inciviltà e menefreghismo

Sono un cittadino Isolano da svariati anni e purtroppo sto notando un generale decadimento della civiltà nel mio territorio. Una delle sue espressioni più fastidiose in alcune strade del territorio (via della Scafa su tutte) è il parcheggio delle auto sui marciapiedi, un comportamento incivile e sgradevole che va a punire quelle persone che invece avrebbero bisogno di più sostegno e supporto, in primis anziani, disabili e mamme in carrozzina che cosi si trovano a dover camminare in mezzo alla strada rischiando letteralmente la vita.
E se già questo è un comportamento disdicevole, lo è ancora di più in quei casi in cui esistono nelle immediate vicinanze dei parcheggi di medie e grandi dimensioni. E’ il caso di via della Scafa, altezza Madonnella, in cui ci pur essendoci ben 3 parcheggi di ampie dimensioni (parcheggio scuola, parcheggio supermercato, parcheggio chiesa) alcune persone, o meglio, alcuni incivili, continuano imperterriti a parcheggiare sui marciapiedi pur avendo parcheggi liberi a pochi metri.
Non si tratta più di pigrizia, si tratta di assoluta inciviltà e menefreghismo, di una visione della vita in cui ci sono solo io e basta.
Francamente sono stanco di tutto questo e spero che polizia locale e pubblica amministrazione facciano qualcosa: i primi controllando periodicamente e multando gli incivili, i secondi installando delle colonne di sicurezza per i pedoni in quei marciapiedi che sono più presi di mira da questi incivili. E’ una questione di sicurezza e incolumità ancor prima di civiltà. Nemmeno ci spero più nella civiltà dei miei concittadini. Purtroppo.

Alessandro

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli