Porto Commerciale Fiumicino, dalla Bei i primi 50 milioni

Questa mattina nella sede romana della Banca Europea per gli investimenti (Bei) è stata firmata la concessione della prima tranche di 50 milioni erogati per lo sviluppo dei Porti di Roma e del Lazio. Un finanziamento generale approvato di 195 milioni di euro che consentirà l’ampliamento del porto di Civitavecchia e la creazione di un nuovo scalo a Fiumicino per merci e passeggeri. L’operazione è stata perfezionata dal vicepresidente della Bei Dario Scannapieco e dal presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Francesco Maria di Majo.
Nel dettaglio a Fiumicino il nuovo porto sarà destinato ai traghetti per servizio passeggeri/merci (roll-on roll-off, le navi per trasporto passeggeri e merci su gomma), alle navi da crociera e alle attività di pesca con la Darsena pescherecci.
“La concessione del finanziamento da parte della Bei riveste un’importanza enorme per i porti di Roma e del Lazio – dichiara di Majo – e consentirà di portare a termine gran parte delle opere previste nei piani regolatori portuali di Civitavecchia e Fiumicino. Il network dei “Porti di Roma e del Lazio” sarà, così, in grado di compiere il tanto atteso “salto di qualità”  nel panorama dello shipping mondiale. Finalmente la capitale d’Italia e le aree circostanti (che rappresentano il secondo bacino per consumi a livello nazionale ed il quinto a livello europeo) nonché il principale aeroporto italiano (Fiumicino) avranno porti attrezzati che potranno soddisfare le esigenze commerciali, industriali e turistiche del territorio”.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli