Noi Pro Loco del Nord, snobbate da sindaco e amministratori

Le confirmatarie Pro Loco del Nord, Passoscuro Testa di Lepre e Torre in Pietra, all’inizio della pandemia hanno tentato in collaborazione con la Protezione civile di A. Zanini di dare  il loro supporto  per il territorio prettamente finalizzato all’aiuto materiale nei confronti dei numerosi cittadini in difficoltà economica derivata dalla momentanea o definitiva perdita del posto di lavoro.

Purtroppo, tale disponibilità, non è stata presa in considerazione dagli Uffici del Comune che non hanno ritenuto opportuno o necessario approfittare delle nostre associazioni a supporto, permettendo  di concretizzare un ufficiale percorso di aiuto tra Amministrazione e Pro Loco. Ciò ci ha ferito molto, poiché le nostre associazioni di volontariato, se pur riconosciute per la realizzazione di eventi e sagre territoriali dal carattere per così dire “festaiolo”, quindi ludico e ricreativo, hanno una valenza a nostro avviso più completa che può o ancora meglio deve ricoprire anche attività sociale, cosa che già facciamo.

Ne è la dimostrazione la fattiva attività che se pur autonomamente e senza supporto o riconoscimento da parte del Comune, le scriventi  Pro Loco hanno realizzato coinvolgendo numerosi cittadini e svariate attività commerciali che con la loro solidarietà ci hanno permesso di realizzare centinaia di pacchi alimentari subito consegnati alle famiglie bisognose rischiando anche guai personali viste le norme sulla sicurezza in vigore. Abbiamo raggiunto anche i cittadini cosidetti “invisibili”.

Lo abbiamo fatto con il cuore, ne siamo orgogliosi e lo abbiamo fatto con tanta energia e buona volontà, e continueremo a farlo.Non vogliamo essere per nessun modo polemici ma ricordare all’Amministrazione l’opportunità che abbiamo perso di aiutare insieme i cittadini bisognosi.

Un altro episodio che non ci ha gratificato è stato il comportamento di tutti i vari responsabili del Comune, compreso il sindaco, che nei vari interventi sulla stampa e sulle tv hanno giustamente ringraziato tutte le persone, gli enti e  le associazioni che hanno dedicato la loro attività a questa necessità sociale. Delle Pro Loco neanche una parola, mai. Se mettiamo insieme l’inizio con il divieto di agire e l’attuale dimenticanza cosa  dobbiamo pensare?

Ci riteniamo e siamo una risorsa del territorio quindi con lo spirito e gli obiettivi  che ci guidano, le scriventi Pro Loco del Nord del Cmune di Fiumicino, chiederanno un incontro con l’Amministrazione comunale finalizzato a discutere temi comuni e temi territoriali come per esempio il ponte di legno di Passoscuro, i semafori di Torre in Pietra, i trasporti di Testa di Lepre e altro. Il tutto in un clima costruttivo per fare arrivare i benefici di questa collaborazione ai cittadini in un momento dove occorre tirare fuori un supplemento di energie per arrivare al raggiungimento di un obiettivo comune.

Roberto Allegrini, presidente Pro Loco Passoscuro
Luca Calderoni, presidente Pro Loco Testa di Lepre
Teresa Vaccari, presidente Pro Loco di Torre in Pietra

More:

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli