Nasce Forum Rifiuti Zero Lazio

Nell’ incontro di martedì 29 maggio si è costituito ufficialmente il Forum Rifiuti Zero Lazio. Al Forum hanno aderito i seguenti comitati e associazioni: Pisana 64, Coordinamento Rifiuti Zero Roma, Fare Verde Lazio, Coordinamento Riano Nom Discarica, Comitato Rifiuti Zero Riano, Sos Discarica, Comitato Rifuti Zero Cerveteri, Comitato Malagrotta, Coordinamento Rifiuti Zero per il Lazio, Movimento Articolo Zero VIII Municipio, Ass. Rifiuti Zero Valcanneto, Comitato Rifiuti Zero I Terzi, Movimento Culturale Giovanile Agroromano. Il Forum appena costituito è un organismo aperto, indipendente dai partiti ed ha tra i suoi principali obiettivi: il raggiungimento della riduzione  della produzione dei rifiuti; ottenere che si porti a compimento un modo nuovo di gestione dei rifiuti che non veda la realizzazione di discariche ed inceneritori, ma ponga il sistema della raccolta differenziata porta a porta, il riciclo ed il recupero dei materiali al centro di questa strategia. Il Forum ribadisce anche che non si può più accettare il protrarsi dell’atteggiamento di assenza del Comune di Roma e allo stesso modo ribadisce l’insostenibilità delle dichiarazioni di impotenza dell’AMA nel raggiungere gli obiettivi di legge in materia di raccolta differenziata. Nella riunione si è stabilito inoltre: pieno sostegno alla campagna referendaria che partirà nei prossimi giorni per l’annullamento dello scenario di controllo del Piano Rifiuti della Regione Lazio; richiesta di incontro con il nuovo Commissario straordinario Sottile; richiesta di incontro all’AD dell’AMA dr. Cappello; la partecipazione del Forum all’assemblea del 30 maggio all’UniRoma Tre e alla manifestazione del 2 giugno indetta dal Forum italiano per l’acqua pubblica, oltre alla partecipazione all’assemblea del 16 giugno all’Università La Sapienza per la creazione di una Rete Nazionale. Tutti i Comitati e associazioni presenti esprimono profonda soddisfazione per la costituzione di questo grande soggetto unitario che per la prima volta vede riuniti così tante realtà territoriale, obiettivo che veniva auspicato da moltissimo tempo. Il Forum non considera però esaurito il processo di aggregazione unitaria e si impegna a lavorare a conferma del suo essere organismo includente per una ancora più ampia unità di tutti i movimenti sui rifiuti.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli