Microblading per sopracciglia ali di gabbiano

Sebbene esistano vari ritrovati cosmetici per il trattamento e la definizione delle sopracciglia, arriva spesso il momento in cui prodotti come matite, gel e stencil non bastano più per “domare” le ribelli sopracciglia.

In questi casi, è possibile ricorrere ad una tecnica particolare che consente la ristrutturazione totale delle sopracciglia, ovvero, il microblading.

Il Microblading rappresenta la soluzione migliore soprattutto per le sopracciglia particolarmente sottili e poco definite.

La popolarità della tecnica del microblading è cresciuta costantemente negli ultimi due anni tanto da diventare una pratica altamente diffusa in tutte le parti del mondo, soprattutto tra coloro che desiderano meravigliose sopracciglia ad ala di gabbiano come quelle dell’attrice Audrey Hepburn.

Il microblading è una forma di tatuaggio?

A differenza di un normale tatuaggio, il microblading è una tecnica dove il pigmento viene impiantato sotto la pelle con uno strumento manuale anziché attraverso una macchina”.

Durante una seduta, il tecnico si occupa di tracciare linee sottili che ricalcano i peli che formano le sopracciglia in modo da garantire un risultano assolutamente naturale.

Anche se non è profondo come un normale tatuaggio, il risultato finale di un trattamento di microblading è comunque una sorta di tatuaggio dato che il pigmento viene impiantato sotto la pelle.

Esistono diverse forme di microblading : il centro vicino Fiumicino

Le prime tecniche di microblading sono apparse sul mercato estetico circa due anni fa; da allora questo popolare servizio di bellezza si è evoluto con l’introduzione di nuove tecniche come il microfeathering (un microblading dal tocco più leggero focalizzato sull’aggiunta di pochi peli “artificiali” alla forma esistente delle sopracciglia) e il microshading, che è finalizzato soprattutto all’infoltimento delle sopracciglia, sullo stile della modella Cara Delevigne.

Scopri uno dei migliori centri per il microblandig a Roma capitanato da Toni Belfatto.

La preparazione per il microblading

Ci sono alcune cose è bene sapere prima di effettuare un trattamento di microblading al fine di incappare in rischi e inconvenienti spiacevoli.

Prima di un qualsiasi trattamento estetico di questo tipo, è importante evitare di assumere farmaci che possano contribuire a fluidificare il sangue, come, ad esempio,   l’aspirina o il retinolo. Nel caso si sia pianificato un trattamento di microblading per le sopracciglia, è opportuno sospendere l’assunzione di tali farmaci nei 7 giorni precedenti alla seduta.

Anche l’assunzione di caffeina e alcool dovrebbe essere evitata, sia nella fase che precede il trattamento sia in quella immediatamente successiva.

Il microblading è doloroso?

Il dolore, si sa, è relativo e lo stesso discorso vale anche per il microblading.

Solitamente, il fastidio percepito è simile a quello di quanto ci si fa un piccolo graffio sulla pelle. Si tratta di un dolore percepito ma che, di fatto, non rappresenta un grosso problema.

C’è da dire che professionisti di questa tecnica preparano le sopracciglia con una crema anestetizzante topica che va ad attenuare ulteriormente il disagio.

Quanto dura una seduta di microblading?

Sebbene anche in questo caso non sia possibile stabilire una tempistica assoluta, la durata media di un trattamento di microblading per sopracciglia ad ala di gabbiano è di circa 2 ore.

Accorgimenti dopo un trattamento di microblading

Dopo un trattamento di microblading è opportuno proteggere le sopracciglia dal contatto con l’acqua e il sudore; è consigliabile, dunque, evitare allentamenti fisici eccessivi e bagni sotto la doccia.

Bagnare le sopracciglia trattate con l’acqua, infatti, causa la caduta delle crosticine causate dal trattamento che, inevitabilmente, comporterà la perdita del pigmento tatuato.

Alcuni pazienti avvertono prurito e arrossamento durante la prima settimana, sintomi che l’applicazione di vaselina può alleviare. All’inizio le sopracciglia appariranno leggermente più scure, ma il colore sbiadirà tra il 30 e il 40%.

Solitamente, gli appositi unguenti da applicare sulle sopracciglia nella fase post trattamento vengono forniti direttamente dopo la seduta di microblading.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli