Come scegliere un conto corrente: guida per l’uso

Con la ricca offerta di oggi, sul web e non solo, sono ormai presenti conti correnti di ogni genere. Ce ne sono realmente di tutti i tipi, studiati su misura per l’utente e tesi a soddisfare le richieste più particolari.

Ovviamente si parla sempre di soldi, tema alquanto delicato: per questo quando si sceglie un conto corrente presso il quale depositare i nostri risparmi è bene valutare ogni singola caratteristica per potere stare sicuri. Tanti aspetti peculiari che, mischiati insieme, costituiranno la base dei servizi sui quali andare a contare.
E allora partiamo dal principio e cerchiamo di capire quali aspetti valutare quando si va a scegliere un conto corrente.
Al primo posto ovviamente il fattore costi: oggi si trovano conti di ogni tipologia. Optando per un conto corrente online, quindi gestibile dall’home banking direttamente, si può andare a risparmiare di molto azzerando quasi del tutto le spese.

È quanto accade ad esempio con il conto corrente Banca Intesa: uno strumento pensato da quello che è uno dei primi gruppi per diffusione, in Italia, con lo scopo di andare a garantire il controllo totale del conto corrente tramite internet. In questo modo si può risparmiare qualcosa su costi fissi tradizionali, come ad esempio le varie operazioni da effettuare allo sportello.
Gestire un conto direttamente online, come quello di Banca Intesa ma anche come i tanti disponibili oggi in rete, vuol dire andare a svolgere operazioni in piena autonomia, collegandosi all’home banking dell’istituto bancario e accedendo con le proprie credenziali.

Al primo posto quindi, quando si vuole aprire un conto, cercare di risparmiare sui costi affidandosi magari ad un conto online; purchè sia di una banca nota. Abbiamo citato Banca Intesa come esempio, ma si potrebbe parlare di Unicredit; Banca Sanpaolo, Credito Cooperativo, Monte dei Paschi, Banca Nazionale del Lavoro: in sostanza tutti brand noti e dei quali quindi ci si può fidare.

Sempre in termini di cifre, da valutare quando si sceglie un conto corrente sono anche i rendimenti associati al conto stesso: per la verità si parla di un parametro che il più delle volte è molto basso. Anche in questo caso affidarsi ad un conto interamente online può voler dire riuscire a spuntare un rendimento un po’ più elevato.
Importante poi valutare, nella scelta di un conto corrente, tutti i servizi annessi che vagano offerti gratuitamente dall’istituto. Spesso al conto corrente vengono affiancati prodotti a costo zero, come ad esempio emissione del bancomat o della carta di credito; un tot di operazioni, quali bonifici, a costo zero; domiciliazione delle bollette ecc…. ogni banca tende ad offrire un prodotto differente e per questo è bene vagliare al meglio prima di scegliere.

A tale proposito un aiuto ci arriva da uno strumento ad oggi largamente impiegato: i noti comparatori online. Siti e portali che vanno a mettere a confronto le varie offerte di conti corrente (esistono anche per gli operatori telefonici, per le assicurazioni ecc…) dandoci una rappresentazione grafica reale e immediata di tutte le offerte presenti in quel dato momento sul mercato.
Uno strumento da consultare attentamente prima di andare ad aprire un conto corrente; così da essere certi di effettuare la scelta più corretta e conveniente.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli