Come effettuare un trasloco? Le regole d’oro

Traslocare può essere un qualcosa che porta, al contempo, una grande eccitazione per il cambiamento verso cui si sta andando; e un fortissimo stress per la necessità di dover organizzare il tutto.
Si tratta di un’operazione da preparare con larghissimo anticipo e da pianificare a fondo per evitare di trovarsi, come si suol dire, con l’acqua alla gola. Organizzazione quindi, efficienza e strategia: tanti aspetti che, mischiati insieme, contribuiranno alla riuscita di un trasloco.
Se vuoi scoprire come riuscire a portare a termine un trasloco senza accumulare troppo stress e limitando il più possibile i disagi, che comunque saranno presenti, leggi i consigli che stiamo per fornirti di seguito.

Se vuoi scoprire come riuscire a portare a termine un trasloco senza accumulare troppo stress e limitando il più possibile i disagi, che comunque saranno presenti, leggi i consigli che stiamo per fornirti di seguito.

  • Liberati degli oggetti che non usi più: il trasloco può essere anche un’occasione per fare pulizia definitiva di tutto quello che abbiamo dentro casa; spesso si accumulano oggetti vari ai quali ci leghiamo e che facciamo fatica a gettare via. Ecco, il trasloco può essere un’occasione perfetta per andare a buttare definitivamente tutti questi oggetti.
  • Preparare gli scatoloni per il trasloco: aspetto assolutamente fondamentale. Tutta la roba da trasportare dovrà essere catalogata e inserita, con criterio, dentro scatoloni con sopra scritto il contenuto della merce. Il consiglio è quello di partire con divere settimane di anticipo così da non farsi trovare impreparati e andare ad effettuare al meglio l’operazione.
  • Chiedi l’aiuto di qualcuno: ovviamente non potrai fare tutto da solo, sarebbe una pazzia. Lascia che qualcuno ti aiuti. Questo vale, a monte, se decidi di rivolgerti ad una ditta professionale di traslochi, che andrà a svolgere gran parte delle incombenze; e anche nel caso in cui tu decida di fare da solo. Dovrai comunque avvalerti del supporto di qualcuno, amici o parenti, perché da solo è impensabile portare a termine un trasloco.
  • Assicurati di avere un veicolo adatto: nel caso in cui tu decida di fare da solo, ovvero senza rivolgerti ad una ditta, assicurati di avere a disposizione un mezzo adeguato. Per effettuare un trasloco una macchina tradizionale potrebbe non essere sufficiente. Meglio puntare su un furgone, ben più adatto. Nel caso, è opportuno affittarlo o richiedere a qualche amico.
  • Esegui con delicatezza e attenzione la fase di carico: sei arrivato al momento più delicato, il carico della merce. Questo vale sia per traslochi fai da te che con il supporto di ditte specializzate. Quale che sia la tua scelta, l’opera di trasporto e carico dovrà essere portata a termine in massima sicurezza (per la merce) e con grande delicatezza. Ovviamente il tutto ha a che fare anche con la fase precedente, ovvero quella dell’imballaggio, durante la quale dovremmo assicurare gli oggetti più delicati al meglio.

Se sei arrivato fin qui, manca solo la fase conclusiva del trasloco. Quella del raggiungimento della nuova abitazione e del dover scaricare e disimballare tutta la merce.
Il grosso del lavoro te lo sei già lasciato alle spalle, per cui porta avanti questo ultimo momento di fatica e goditi, alla fine, la tua nuova abitazione.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli