Il ritorno dei dinosauri all’Oasi di Macchiagrande dal 23 maggio

All’Oasi di Macchiagrande del WWF (via della Veneziana – Fregene) dal 23 maggio e fino al 16 novembre 2020 riapre la mostra “Dinosauri in carne e ossa”. Dopo la lunga primavera di clausura, rappresenta uno dei migliori simboli di una auspicata normalità, con la possibilità di passeggiare nell’area naturalistica ammirando 24 perfette riproduzioni lungo due chilometri di sentieri nel bosco.

Il filo conduttore resta il tema dell’estinzione delle specie attraverso l’hashtag #NonEstinguerti, un format innovativo che prevede all’interno dell’Oasi l’installazione di ricostruzioni iperrealistiche e a grandezza naturale di dinosauri e altri animali preistorici.

Una mostra didattica interamente “made in Italy”, nata dalla collaborazione tra Geo Model di Mauro Scaggiante e WWF Oasi, l’eccellenza nazionale nell’ambito di una scienza, la paleontologia, che tradizionalmente è sempre stata appannaggio della cultura anglosassone.

Le sculture, perfettamente integrate nello scenario naturale, ripropongono queste creature del passato come dovevano essere in vita: dal celeberrimo T-rex all’agile Deinonico, dal piccolo Sauropode romano soprannominato “Tito” al gigantesco Diplodoco e… molto altro ancora.

Finalmente di nuovo a disposizione del pubblico e dei bambini secondo tutte le norme di sicurezza previste.

Per avere aggiornamenti sulle modalità di accesso contingentate alla mostra e all’oasi si consiglia di seguire la pagina Facebook “Dinosauri in Carne e Ossa”.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli