Flight Care, mozione di Biselli

Il responsabile organizzativo e politico di Città Nuove Fiumicino, il consigliere Raffaello Biselli, ha protocollato oggi una mozione che impegna il sindaco a farsi promotore con la Regione Lazio, la Provincia di Roma e i vertici Flight Care di un tavolo interistituzionale per salvaguardare i livelli occupazionali dell’azienda, centinaia dei quali residenti e cittadini di Fiumicino. “La questione Flight Care – spiega Biselli – non si sta risolvendo come tutti auspicavano. L’accordo commerciale siglato tra gli handlers con la supervisione di AdR va abrogato. Accollare esclusivamente sulle spalle dei dipendenti la totale mancanza di direttive che regolino il settore dell’handling e di un mercato sempre più selvaggio che mira esclusivamente al taglio dei costi del lavoro penalizzando l’occupazione, è impensabile. La clausola sociale va rispettata per intero, la soglia del 60 per cento come prevede l’accordo è un paletto da abbattere a tutti i costi”. “Lo sviluppo aeroportuale, che non significa raddoppio, – afferma il responsabile organizzativo e politico di Città Nuove Fiumicino – non può prescindere al contrario da rigide regole e da una diminuzione degli handler che metta fine a una concorrenza forsennata che non fa altro che penalizzare la sicurezza e i livelli occupazionale che si riflettono in maniera negativa sull’economia di Fiumicino già provata dalla crisi Alitalia e aeroportuale. Spero che questa mozione venga presto discussa in consiglio e approvata all’unanimità per dare un segnale forte alle parti in causa”.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli