F.I. Parente: Comune chiarisca modalità assistenza più deboli

“Il Comune chiarisca in che modo mette a disposizione un servizio di emergenza per assistere i cittadini anziani, malati o con disabilità. L’iniziativa di fornire assistenza a coloro impossibilitati a muoversi per approvvigionarsi di beni necessari  è senza dubbio lodevole. Tuttavia restano molte perplessità sulle modalità in cui sarà svolta, perciò in qualità di Delegato alla Sanità e Sociale di Forza Italia Fiumicino chiedo che vengano rese pubbliche le modalità soprattutto su cosa si intende per “malato”.

Non vorrei che coloro che verranno inviati, ci auguriamo personale qualificato come da normative e decreti vigenti, presso il domicilio delle persone che contatteranno il numero verde, tenuto conto della situazione attuale e del continuo espandersi del Covid-19, si possano trovassero dinanzi a persone in quarantena, senza il DPI appropriato.

Sono preoccupato inoltre che gli operatori non siano adeguatamente tutelati e protetti, con mascherine, guanti, protezioni corporee sterili e occhiali di protezione, lo stesso per ciò che riguarda le persone più fragili che li riceveranno. Spero inoltre che tale approvvigionamento si riferisca solo a coloro che non hanno congiunti sul territorio in quanto non ritengo corretto esporre dei lavoratori e le loro famiglie a rischi inutili.

Sono certo che riceverò presto delle rassicurazioni e mi auguro che queste miei dubbi verranno chiariti quanto prima dall’assessore e dal sindaco”.

Delegato di Forza Italia Fiumicino Luca Parente

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli