Case via Berlinguer, M5S: “Pd fa pagare a inquilini debiti fallimento”

“Dopo che la maggioranza di centrosinistra, coadiuvata come di consueto dalla Lega, ha bocciato la nostra mozione in cui si chiedeva di revocare la concessione del diritto di superficie per l’edificio di Via Berlinguer, ieri è stata convocata la Commissione Trasparenza proprio per discutere la questione.

In quella che dovrebbe essere stata un’apertura da parte dell’Amministrazione ad ascoltare le ragioni dei cittadini, c’è stata invece la riprova della volontà politica dell’Amministrazione. L’Assessore all’Urbanistica Di Genesio, sotto domanda dei nostri Portavoce Ezio Pietrosanti e Walter Costanza, ha infatti affermato che da parte dell’Amministrazione c’è la volontà di proseguire il percorso attuale e di non procedere alla revoca della concessione.

In parole semplici, questo significa che in questa eventualità gli inquilini di Via Berlinguer dovranno  acquistare questi alloggi a prezzo di mercato, di fatto pagando con i propri soldi i debiti accumulati dal costruttore fallito. Se così non faranno, rischiano addirittura di perdere le loro case, che già hanno ampiamente pagato.

Che la posizione del PD fosse quella di far pagare i debiti ai cittadini era già molto chiaro; quello che però è stato ancor più clamoroso è stato l’atteggiamento della Lega nella persona del presidente della Commissione Trasparenza D’Intino. Durante l’intera Commissione, il presidente ha più volte accusato i nostri Portavoce di voler strumentalizzare la questione dimenticandosi però di svolgere quello che è il suo ruolo: ovvero interpellare la maggioranza al governo per fare trasparenza su questa vicenda.

D’Intino si è limitato invece a dichiarare che “da parte dell’Amministrazione c’è la massima volontà politica di risolvere la questione” e che “la presenza dell’Assessore è la riprova dell’interesse del Comune”.

Insomma sembrerebbe che D’Intino, nonostante sia un consigliere della Lega, si sia fatto portavoce della maggioranza e ne abbia sostenuto la decisione di non revocare la concessione a totale discapito dei cittadini, anche davanti ai dati di fatto indiscutibili esposti dagli abitanti di via Berlinguer.

Il comportamento di D’Intino purtroppo non ci sorprende, visto che è stato eletto presidente della Commissione Trasparenza proprio grazie ai voti della maggioranza senza tenere conto delle indicazioni contrarie di una parte dell’opposizione.

Il MoVimento 5 Stelle si opporrà sempre a questa ingiustizia, e non permetteremo che i debiti di un privato fallito vengano pagati dai sacrifici di coloro che ormai da tempo dovrebbero essere i proprietari degli alloggi. Oltre che legalmente, questo è moralmente ed eticamente sbagliato.

Ci auguriamo che la maggioranza e la Lega, che sembrano ormai agire in perfetto accordo, mantengano gli impegni presi nei confronti dei cittadini e continuino a convocare commissioni a riguardo, finché anche l’Amministrazione non si renderà conto di essere dalla parte sbagliata e revochi concessione nell’interesse e nella tutela dei cittadini”.

M5S Fiumicino

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli