Una telecamera ci salverà: il futuro è nella videosorveglianza

Sempre più decisivo l’apporto delle immagini della rete di videosorveglianza, come  dimostra il caso di Maria Tanina con la registrazione del suo assassino

di Paolo Emilio

L’intera comunità di Fiumicino è ancora provata da quanto avvenuto alla povera Maria Tanina, uccisa dal personal trainer e gettata nel canale di bonifica di via Castagnevizza a Isola Sacra l’8 ottobre. In tutta questa vicenda un enorme contributo è arrivato dal sistema di videosorveglianza presente sul territorio, una circostanza che dimostra come le telecamere siano il presente e il futuro della città. È chiaro che bisogna superare la prima fase per proiettarsi in modo deciso verso il futuro. Innanzitutto permettendo la visioni delle immagini, così come prevede il decreto nazionale, a tutte le forze dell’ordine. In secondo luogo migliorando l’intera rete e inserendo anche le telecamere di privati come abitazioni, enti e banche. In questa ottica sono previste delle detrazioni fiscali per chi decide di collaborare con le istituzioni.
Un altro elemento importante per proiettarsi in un’epoca sempre più futuristica e sicura è legato alla topologia delle telecamere. In molti Paesi esteri, dove questa metodologia di controllo e sorveglianza e controllo del territorio è ben collaudata e funzionante da diversi anni, si è arrivati a software molto evoluti in grado di registrare e quindi segnalare in tempo reale se un mezzo risulta rubato o se una persona è nello schedario delle forze dell’ordine.

Tutto questo attraverso telecamere di ultima generazione che ruotano e ingrandiscono volti e targhe dei veicoli rielaborati da computer dotati di particolari sistemi di riconoscimento.
Evidentemente per il territorio di Fiumicino è ancora prematuro arrivare a una simile tipologia di videosorveglianza, ma passo dopo passo è possibile provare a migliorarla. Un controllo essenziale per la sicurezza del territorio visto che il personale delle forze dell’ordine si trova sempre con un numero di effettivi molto limitato e sempre meno in grado non solo di fare prevenzione ma anche a volte di intervenire nel momento del bisogno.

More:

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli