Strade bianche, Caroccia: “Lavori di sistemazione iniziati ieri”

Dodici chilometri di strade bianche coinvolte e circa 7 chilometri interessati direttamente dai lavori. Sono questi i numeri dell’intervento iniziato venerdì 16 febbraio e che per circa un mese, fino al 15 marzo, coinvolgerà una serie di arterie del Comune di Fiumicino. Un’opera fondamentale per tutte quelle persone che vivono nei territori sottoposti ai vincoli della Riserva del litorale e che dunque non possono essere interessati da interventi di asfaltatura. <<Per la primavera – afferma l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Fiumicino, Angelo Caroccia – sarà possibile percorrere senza problemi strade che spesso si fanno in bicicletta, in aree molto belle, immerse nel verde, che con il tempo e l’usura si riempiono di buche>>. Le strade interessate sono via delle Idrovore, via dei Collettori (dall’aeroporto a via delle Idrovore e da via Tamerici a via Castel S. Giorgio), via dell’Olivetello (da viale di Porto alle case), via Campo Salino, via Plutone e via Marte, via delle Pagliete (da via Rospigliosi fino al secondo casale) e via delle Pagliete (da via Monti dell’Ara fino alla fine dei casali). I lavori di ripristino delle strade bianche situate nella zona di Maccarese sono iniziati e procedono secondo la tabella di marcia stabilita. <<L’intervento è iniziato come da programma – riprende l’Assessore – e, salvo intoppi dovuti al cattivo tempo, andrà avanti per tutto il mese. Effettueremo la manutenzione delle strade dove, per legge, non si possono fare lavori di asfaltatura. L’opera, così come l’abbiamo strutturata, andrà comunque ad eliminare, buche ed avvallamenti migliorando la condizione della viabilità di questi territori. Siamo soddisfatti di andare a risolvere un problema che stava complicando gli spostamenti dei cittadini. Le strade bianche durante l’inverno, per via del maltempo, si erano ammalorate. Molti cittadini avevano iniziato giustamente a lamentarsi. Abbiamo comunque dovuto aspettare la fine delle piogge intense per non trovarci a fare dei lavori inutili. Adesso che la situazione metereologica dovrebbe essere più sotto controllo abbiamo avviato i lavori. Con l’arrivo della primavera i nostri concittadini potranno godersi la bellezza di quelle zone, con molti disagi in meno>>.

More:

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli