Scuole riaperte, Cuori di Fiumicino: Montino come Raggi

“Esterino Montino non è andato in Messico, ma forse sarebbe stato meglio se avesse raggiunto la sua omologa penta stellata – attacca Cuori di Fiumicino – Il Sindaco di Fiumicino, infatti, ha ordinato che le scuole del territorio venissero aperte nonostante le condizioni climatiche fossero a dir poco a rischio. Ma la cultura è la cultura! Un giorno di scuola in meno avrebbe creato chissà quali disagi ai nostri studenti! Fatto sta che col piglio che lo caratterizza ha ordinato la riapertura dei plessi scolastici. Piccolo particolare, però, è che il personale non sia riuscito a venire perché i treni sono soppressi per il ghiaccio, la scuola del Granaretto non ha l’impianto di riscaldamento funzionante e chi controllerà poi i ragazzi arrivati con i pullman scolastici? Il dirigente scolastico, oltretutto, non può assumersi la responsabilità di chiudere la scuola senza l’autorizzazione del Sindaco. A questo si aggiunga il principio di incendio che ha interessato un generatore nella scuola di Palidoro e che ha richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco per completare il capolavoro di Esterino. Al “Baffi” l’impianto di riscaldamento funziona, ma non è sufficiente. Oltretutto le classi sono vuote o tutt’al più con due, tre alunni. E meno male – continua Cuori di Fiumicino – che in una recente videointervista ha dichiarato di essere sempre presente nelle scuole! Peccato che non si renda conto delle carenze degli impianti di riscaldamento e delle necessità di manutenzione che servivano dopo questo evento atmosferico. Ha creato disagi agli operatori scolastici, agli insegnanti, agli alunni e ai genitori… tutto in un colpo solo. È riuscito ad essere meno lungimirante della Raggi! Questo sì che è un record!”.

More:

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli