Sciopero trasporti, sarà un venerdì 8 marzo di passione

Si prevede una giornata di passione per domani, venerdì 8 marzo. Oltre allo sciopero proclamato in diversi settori, la protesta ricadrà pesantemente per chi è abituato a viaggiare sui mezzi pubblici.

Treni

Dalle ore 00.00 alle 21, infatti, l’Unione Sindacale Italiana, l’Unione Sindacale di Base, le organizzazioni sindacali CUB Trasporti e SGB e le Confederazioni di Base – SI Cobas e Cobas del Lavoro Privato hanno indetto uno sciopero nazionale del personale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. Per quanto riguarda i treni regionali saranno garantiti i servizi essenziali dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21. Si prevede inoltre l’effettuazione di ulteriori servizi, con particolare attenzione alle relazioni a maggiore traffico viaggiatori. Sarà inoltre garantito il servizio Leonardo express fra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino. Le Frecce circoleranno regolarmente e tutte le informazioni a proposito di Trenitalia si possono trovare sul sito internet.

Trasporto pubblico locale

Scioperano anche i lavoratori di Atac e Roma Tpl. C’è la protesta in Atac di 24 ore indetta da Cobas e Usb, lo sciopero di 24 e 4 ore (8,30-12,30) proclamato da Usb e Faisa Cisal sui bus periferici della Roma Tpl. Per quanto riguarda le agitazioni di 24 ore saranno in vigore le fasce di garanzia: il servizio sarà quindi regolare fino alle 8,30 e poi dalle 17 alle 20.

Insomma previsti caos, disagi e rabbia per chi vorrà salire a bordo di bus, tram, metropolitane, o di un vagone dei treni delle ferrovie Termini-Giardinetti, della Roma-Lido e della Roma-Civita Castellana-Viterbo.

Cotral

Astensione dalle prestazione lavorative dalle ore 8,30 alle ore 17 e dalle ore 20 a fine servizio anche da parte dei lavoratori di Cotral. L’azienda comunica che “saranno garantite tutte le partenze dai capolinea fino alle ore 8,30, alla ripresa del servizio alle ore 17 fino alle ore 20”.

More:

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli