Presentato il “Corridoio Colombo”

È stato presentato nel pomeriggio di martedì 26 giugno nel corso del convegno “Fare Litorale – Sviluppo del quadrante ovest dell’area metropolitana di Roma” organizzato presso il Polo Natatorio di Ostia dal consorzio turistico Mare di Roma, il progetto per la realizzazione del “Corridoio Colombo”: una linea metropolitana monorotaia di collegamento tra l’Eur e l’aeroporto Leonardo Da Vinci che passando attraverso Acilia-Madonnetta, la Nuova Fiera di Roma e il futuro Porto commerciale di Fiumicino, per un totale di 15 stazioni e altrettanti nodi di scambio, potrebbe servire fino a 12 mila passeggeri l’ora. “Il progetto per la realizzazione del così detto ‘Corridoio Colombo Metro Sud – Ovest’ – ha dichiarato Luciano Ciocchetti vice presidente e assessore all’Urbanistica della Regione Lazio – rappresenta un’opera strategica per lo sviluppo della città. Inoltre, tale linea prevede un nodo di interscambio a Casal Palocco che consente di giungere fino al litorale di Ostia per connettersi con l’attuale linea ferroviaria Roma-Ostia, mentre nella zona dell’Eur si connette con la linea B della Metropolitana. Questo progetto – prosegue Ciocchetti – rappresenta bene l’idea di infrastruttura utile a Roma: leggera, di superficie, la cui costruzione e gestione è più economica ed efficace della realizzazione di una linea metropolitana sotterranea. Inoltre il progetto ben rappresenta anche la natura intermodale dei collegamenti che diviene un obiettivo strategico per la riduzione del traffico privato su gomma. Con la realizzazione di questo Progetto si andrebbe, inoltre, a dare una risposta positiva alla crescente domanda di trasporto pubblico di zone fortemente abitate ed urbanizzate quali Acilia, Vitinia, Casal Palocco ed alle future richieste conseguenti al crescente traffico passeggeri dell’aeroporto di Fiumicino e visitatori per la Nuova Fiera di Roma, del nuovo Centro congressuale, dell’Acquario, alla realizzazione del futuro porto commerciale di Fiumicino e del porto turistico di Roma e del litorale laziale. Insomma – conclude Ciocchetti – un progetto che può essere da esempio per costruire il futuro del trasporto pubblico a Roma e nel Lazio”. Il Corridoio Colombo e’ uno dei Corridoi della Mobilita’ individuati nel nuovo Piano Regolatore Generale della Capitale all’interno del Piano strategico per la Mobilità Sostenibile, presentato nel 2008, e definito tra quelli prioritari. Il costo dei lavori è di circa due miliardi 400 milioni. “Lo sviluppo del quadrante ovest dell’area metropolitana capitolina – ha affermato Alessandro Paltoni, Direttore del Consorzio Mare di Roma e moderatore del Convegno – non può prescindere, oggi, dal rilancio delle strutture connesse con i rinnovati piani si sviluppo in corso, delle attività commerciali e turistiche, soprattutto dalla realizzazione di nuove infrastrutture in grado di riallacciare il tessuto urbano, le realtà economiche e valorizzare le risorse turistiche. È per questo motivo che la realizzazione di una metropolitana veloce, capace di collegare l’Eur alla Fiera di Roma correndo lungo la via Cristoforo Colombo e l’Infernetto, per poi arrivare all’aeroporto interconnettendosi con le linee di collegamento già esistenti, risulta essere una soluzione quanto mai opportuna”. “Serve un grande contenitore vissuto dalle imprese – ha proposto Renato Papagni, presidente di Assobalneari Roma – Confimprese Turismo – un Comitato Strategico che dia impulso, energia economica e nuove idee, una sintesi tra imprese ed istituzioni, che dia un sostanziale valore al progetto turistico del Waterfront”. “Per entrare nei mercati internazionali – ha aggiunto Ciocchetti – bisognerà investire in infrastrutture mobilità e viabilità. Con un intervento di riqualificazione delle strutture ricettive, il Mare di Roma può diventare una meta internazionale. E se l’Amministrazione Pubblica non avrà risorse finanziare dovrà coordinare progetti di project financing seguendo un modello di sviluppo, come si fa all’estero”. Sono intervenuti tra gli altri il vice presidente del Consorzio A.R.C., Franco De Luca, il presidente della Fiera di Roma, Mauro Mannocchi, Giancarlo Sapio, presidente Unione Romana ingegneri e architetti e il presidente dell’Associazione Patti Territoriali di Roma, Antonio Sementilli.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli