Cos’è ed a cosa serve il Baby Monitor

baby monitor

La nascita di un bimbo è sempre un evento speciale, una nuova vita che si affaccia al mondo, i neo genitori dopo i primi giorni di felicità, spesso sono assaliti dall’ansia, vorrebbero stare sempre vicino al lettino del piccolo, ma ciò non è possibile, forse è meglio farsi aiutare da un Baby Monitor.
Potete trovare informazioni complete su www.miglioribabymonitor.it

Questo piccolo strumento spesso dall’estetica molto gradevole è dotato di diverse funzioni, per tenere a distanza sotto controllo costante il piccolo, sia mentre sta dormendo sia quando è sveglio o quando gioca tranquillamente nel suo lettino.

Adottare un baby monitor permette ai genitori di fare più cose contemporaneamente ed essere nello stesso tempo pronti ad intervenire in caso di necessità, per una vita più serena sarà meglio scegliere quello con funzione sia audio che video.

Il baby monitor si compone di due parti essenziali, quella ricevente dei genitori, che può essere posizionata in qualunque area della casa e quella trasmettente da mettere nella camera del bambino.

Telecamera ad infrarossi

Questo dispositivo dotato di telecamera integrata ad infrarossi, che si attiva automaticamente in mancanza di luce, permette ai genitori di vedere il piccolo fin nei più piccoli dettagli, grazie alla funzione zoom, senza arrecargli alcun fastidio si può controllare da molto vicino lo stato di salute del piccolo.

Alcuni modelli son dotati di telecamera motorizzata che offre una visuale a 360°, trasmettendo in tempo reale le immagini sul display LCD ad alta definizione che garantisce un’immagine chiara e nitida.

Comunicazione a due vie

La modalità del microfono a doppio canale consente di inviare oltre che ricevere il segnale, è molto utile perché permette di ascoltare la voce del bambino, ed allo stesso tempo da la possibilità alla mamma d’interagire con il piccolo e di rassicurarlo con il tono della sua voce, pur stando in un altro ambiente della casa.

Potrebbe essere molto utile il Baby Monitor che offre una vasta gamma di canzoncine o ninne nanna, in grado di rassicurarlo e farlo addormentare, tale funzione può essere attivata anche dall’unità genitoriale.

Rumori sospetti

In caso di rumori insoliti o peggio sospetti, il baby monitor li segnala ai genitori, che guardando il video possono immediatamente rendersi conto di cosa sta succedendo, magari è solo il fratellino più grande che si sta intrufolando nella camera del piccolo.

Video e foto

Alcuni esemplari particolarmente sofisticati offrono la possibilità di scattare foto o girare brevi filmati, magari per immortalare dei momenti speciali, come i primi passi, il primo dentino o la prima parola.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli