Illuminazione fino a Parco Leonardo

È stata approvata questo pomeriggio la mozione presentata dal consigliere provinciale Anselmo Tomaino (Pdl) per il completamento del piano di pubblica illuminazione di via Portuense, fino Parco Leonardo. Il documento impegna la giunta provinciale a verificare tutte le modalità utili a reperire in tempi rapidi i fondi per l’inizio dei lavori del secondo stralcio dopo la conclusione del primo, dal km 23+900 al km 24+800, terminato nei giorni scorsi, grazie alle pressioni esercitate sulla Provincia dal consigliere Anselmo Tomaino. “L’approvazione della mozione – afferma Tomaino – è una notizia positiva. Via Portuense è ormai un’arteria molto trafficata. L’unica alternativa alla Roma-Fiumicino. L’auspicio è che l’assessore Vincenzi, che si è dimostrato molto disponibile, riesca a reperire le risorse utili al completamento del piano di illuminazione della Portuense”. Sull’argomento è intervenuto anche il presidente del consiglio comunale di Fiumicino, Mauro Gonnelli che ha sottolineato: “Quella del collega Tomaino è una iniziativa importantissima, fondamentale per la messa in sicurezza della Portuense che ci consente di pianificare interventi in un tratto di strada che per stravaganze amministrativa continua a rimanere di competenza di più enti contemporaneamente”. Sempre del consigliere provinciale Tomaino la proposta, su iniziativa del consigliere comunale del Pdl, Giuseppe Paolino Giuffrida, di dotare la via Portuense di piazzole di sosta.   “Dopo il via libera al piano di illuminazione di via Portuense – afferma Giuffrida – l’obiettivo rimane quello delle piazzole di sosta. La strada è pericolosa: in caso di guasto dell’autovettura o di foratura, per non parlare di un malessere, non ci sono vie di fuga né per parcheggiare né per sostare. Bisogna immediatamente provvedere a questi interventi per evitare che un banale inconveniente possa trasformarsi in qualcosa di più grave. Purtroppo la soprintendenza continua a mettere i bastoni tra le ruote, infischiandosene dei cittadini e della loro incolumità”.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli