Il presepe vivente a Fiumicino e nei dintorni

Dove trovare nei dintorni le rappresentazioni della Natività. A Fiumicino il 29 dicembre, poi a Focene, Tragliatella, a Palo, Canale Monterano, Cerveteri e Bracciano.

La tradizione del presepe vivente ha origini molto lontane nel tempo. Il primo risale infatti al 1223, quando San Francesco d’Assisi mise in scena la nascita di Gesù Bambino nel borgo di Greccio in provincia di Rieti. Allora c’erano la grotta, il bue e l’asinello e la tradizione vuole che il bambinello di terracotta prese vita in quella notte fredda. Neanche Giuseppe e Maria erano rappresentati, perché San Francesco non voleva si facesse “spettacolo” della nascita di Gesù. Solo successivamente nei presepi sono stati aggiunti tutti personaggi e oggi la tradizione dei presepi viventi è ancora molto viva in tutta Italia, compreso il nostro territorio.

Anche a Fiumicino, dopo due anni di stop, la Pro Loco organizza quest’anno il presepe vivente. La rappresentazione, giunta alla VIII edizione, si svolgerà il 29 dicembre dalle 15.00 in via Torre Clementina, nel tratto compreso dall’inizio della strada fino all’altezza di piazza G.B. Grassi.Sarà quindi di nuovo il centro storico di Fiumicino a fare da cornice alla rievocazione religiosa della nascita del Bambinello, a differenza degli scorsi anni, quando l’evento era ambientato nello scenario del complesso monumentale di Villa Guglielmi.
Gli spettatori saranno immersi in un’incantevole ambientazione, con scene di vita quotidiana e rappresentazione di antichi mestieri tra cui falegnami, contadini, pastori, musicanti e lavandaie; un suggestivo percorso che condurrà fino alla capanna con la Natività. Preziosa sarà quest’anno la collaborazione della Sezione Spettacolo della Pro Loco Fiumicino e degli amici del Centro Catalani che renderanno l’atmosfera ancor più magica intonando canti tipici natalizi. Il momento più importante della rappresentazione, sarà certamente l’arrivo della Sacra Famiglia, che seguirà il cammino fino all’arrivo nella tradizionale capanna in cui si verificherà l’atteso evento.

Anche a Focene, come tutti gli anni, l’Oratorio San Luigi Gonzaga organizza una rappresentazione del presepe vivente, quest’anno prevista per domenica 5 gennaio, occasione in cui verrà anche allestita una mostra fotografica di tutti i presepi partecipanti alla “Gara dei presepi” con la premiazione dei vincitori.

Sempre nel Comune di Fiumicino, segnaliamo anche un suggestivo presepe vivente in località Tragliatella, che sarà allestito il 26 dicembre e il 6 gennaio nelle grotte etrusche in via delle Pertucce.

E per chi avesse fantasia di allontanarsi un po’ da casa, segnaliamo il presepe vivente nel Bosco di Palo (ingresso a via dei Delfini), organizzato dalla Pro Loco di Ladispoli per il 29-30 dicembre dalle 17.30 alle 19.30; il presepe medievale di Canale Monterano, molto suggestivo per la sua ambientazione nella città abbandonata, si terrà dalle 15.00 alle 19.00 del 26 e 30 dicembre con replica il 6 gennaio.

Infine, segnaliamo anche il presepe vivente di Cerveteri presso il Parco della Legnara in via Antonio Ricci il 29-30 dicembre e 5-6 gennaio, e quello di Bracciano al cortile dell’Oratorio Parrocchiale Beato Innocenzo XI in via Cupetta delle Cartiere 1,  il 23, 26, 30 dicembre e 6 gennaio dalle 17.00 alle 20.00, a cura della parrocchia Santo Stefano P.M. – Pro Loco Bracciano, associazione Rione Monti, associazione Rione Borgo, Compagnia del Castello Gruppo Micologico Alto Lazio e associazione Commercianti di Bracciano.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli