Graux esce da Forza Italia: “Un partito senza identità”

“Ho atteso il necessario tempo, dopo le elezioni a Fiumicino, le quali hanno visto il partito di Forza Italia soccombere elettoralmente in una strana diatriba locale e non solo. Questo tenendo sempre barra dritta in un mare in piena burrasca. Per quanto concluderò la seguente missiva ci tengo a precisare che il sottoscritto non ha mai cambiato partito da quando ho iniziato a militare prima in Alleanza Nazionale e poi trovandomi mio malgrado nel PDL; sciolta AN e sciolto il PDL mi sono ritrovato quindi in Forza Italia, ma non sono mai stato neanche per un giorno in altre compagini politiche. Quindi non ho mai visto la politica come una corsa alla poltrona cosa che ultimamente è diventata una usanza insostenibile nel nostro paese. Ho visto e sopportato di tutto ma trovarmi con un partito che dialoga direttamente con il PD, partito che ritengo il mandante del disastro economico in Italia mi porta a prendere decisamente le distanze e contestualmente prendermi con il mio gruppo locale un periodo di sana riflessione. Localmente ho mandato giù come si dice parecchi bocconi amari dalle scorribande di senatori e dirigenti di partito fai da te, come ho spiegato in tempi non sospetti a tutti coloro che mi hanno ascoltato. Considero quindi cronica e manifesta mancanza di idee e di percorso leale verso coloro che ci hanno votato fino ad oggi. Questa melassa che ha colpito Forza Italia non permette nessuna possibilità di fare politica con obbiettivi certi e chiari e quindi parlo della responsabilità anche di chi la comanda e gestisce: Regione e Provincia. Per questo presento le mie insindacabili dimissioni da Coordinatore Comunale di Fiumicino di Forza Italia e quindi esco dalla porta principale di questo ormai senza identità partito politico. Con la speranza che questa mia decisione possa far entrare il “gattopardo pensiero” verso lo Zoo della politica nazionale e locale”.

Massimiliano Graux – dimissionario Coordinatore Comunale di Forza Italia Fiumicino

More:

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli