Global Strike, unanimità nel Consiglio comunale

Oggi 180 piazze in tutta Italia, popolate soprattutto da ragazzi e ragazze, si sono mobilitate a tutela del pianeta in cui viviamo. Si tratta di un movimento globale che ha portato in piazza milioni di persone, ispirato dalla sedicenne svedese Greta Thunberg, anche per questo candidata al Nobel per la pace. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i governi perché promuovano gli interventi necessari a ridurre i danni del cambiamento climatico e del surriscaldamento globale.

“Con l’ordine del giorno di ieri abbiamo voluto sostenere questo movimento a tutela del pianeta. Ringrazio il consiglio comunale tutto per avere votato all’unanimità l’ordine del giorno di sostegno allo sciopero globale sul riscaldamento globale ‘Global Strike’ di oggi”. Lo dichiara Barbara Bonanni, consigliera di Leu e prima firmataria dell’odg insieme al resto della maggioranza e al gruppo consiliare del M5S.
“Nel nostro piccolo, a Fiumicino, – sottolinea la consigliera – la posizione rimane quella più volte espressa in campagna elettorale e ribadita dallo stesso sindaco Montino. In primo piano restano la lotta all’erosione, il rispetto dell’ambiente che perseguiamo anche attraverso la diffusione sempre più capillare della raccolta differenziata, il no al raddoppio dell’aeroporto a tutela della riserva naturale e tutte le iniziative che hanno come comune denominatore quello della difesa dei beni comuni: la terra, l’aria, l’acqua e la salute di tutte e tutti. Con l’odg approvato ieri – conclude Bonanni -, in cui ricordiamo che Fiumicino ha aderito già nel 2013 al Patto dei Sindaci per la riduzione della CO2, abbiamo voluto ulteriormente impegnare il sindaco a dare seguito a quei patti, come già si sta facendo, e a sensibilizzare il Governo al tema della tutela dell’ambiente”.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli