Dolceprimavera, raccolti oltre quaranta sacchi di rifiuti

Cinquanta sacchi pieni di Carpobrotus (fico degli ottentotti) e una quarantina di sacchi di rifiuti di plastica: è il risultato della raccolta sulle Dune di Passoscuro, nella Riserva Naturale Statale del Litorale, organizzata per Dolceprimavera 2018. Una giornata didattica e di azione ambientale, giunta alla quinta edizione, voluta dalla scuola Erminio Carlini, in collaborazione con le associazioni del territorio (Italia Nostra Litorale Romano, Dolcespiaggia, Passoscuro R-esiste), con il patrocinio del comune di Fiumicino.
La mattinata del 27 marzo si è aperta con gli esperti della Direzione Capitale Naturale, Parchi e Aree Protette della Regione Lazio, che hanno guidato i ragazzi delle medie alla conoscenza del sistema dunale e del Carpobrotus (Fico degli Ottentotti), specie invasiva di provenienza africana, che minaccia la sopravvivenza della vegetazione autoctona. Si è proceduto quindi all’eradicazione delle presenze infestanti grazie al lavoro degli alunni delle classi 1°F e 3°G accompagnati dai loro docenti. L’operazione è stata condotta nell’ambito dei progetti europei LIFE sulla Biodiversità ASAP e PONDERAT. L’intervento ha portato ad un risultato parziale in quanto la pianta è molto diffusa ed è insediata in profondità. Analoga operazione è stata condotta nel 2017 sulla spiaggia della Dolce Vita di Fellini alla foce del Rio Tre Denari, altra area di grande pregio all’interno della riserva, con ottimi risultati. L’impegno sarà dunque continuare questo tipo di azioni in futuro.
Nel pomeriggio hanno lavorato sulle dune i bambini della scuola primaria al completo. Gli allievi hanno assistito ad una lezione di ecologia degli ambienti dunali a cura di Sara Frasca e di Elisa De Luca, studentesse di Scienze Della Natura all’Università Sapienza di Roma, per poi procedere alla raccolta dei rifiuti di plastica presenti nell’area. Straordinario il contributo, come capisquadra e volontari alla raccolta, di 15 studenti di ingegneria di Roma Tre, con il prof. Corrado Battisti docente di Ecologia Applicata.
“Questa attività nella natura è molto formativa per noi – ha dichiarato Andrea Cappucci, studente della magistrale – in quanto ci rende consapevoli della delicatezza di alcuni ambienti sui quali ci si può trovare a progettare”. Intervenuto alla manifestazione l’arch. Luca Bragalli, rappresentante per la Regione Lazio nella Commissione di Riserva, organismo deputato alla supervisione di quanto avviene nelle aree protette. Da parte sua, il ringraziamento a scuola e cittadini impegnati nella tutela del patrimonio naturale e l’auspicio che con il Piano di Gestione, atteso da 22 anni, si concretizzi una gestione più efficace, in particolare per l’area Nord della Riserva del Litorale.
Le Dune di Passoscuro, per anni abbandonate al degrado, sono state recintate dal comune di Fiumicino/ Ente Gestore su sollecitazione degli stessi soggetti promotori della giornata del 27 marzo e da altre realtà associative. Sono oggi un angolo di paradiso, in un territorio ancora pieno di contraddizioni. Dolceprimavera, nata per salutare l’arrivo della bella stagione con segni di responsabilità e di condivisione, serve anche per rilanciare una serie di richieste rivolte all’amministrazione comunale: portare a termine la convenzione tra Comune e Scuola per consentire una fruizione controllata delle Dune; ottemperare alla pulizia periodica delle aree protette e del litorale e rendere noto il calendario degli interventi; organizzare servizi di vigilanza e repressione delle illegalità e degli abusi; predisporre la videosorveglianza presso le Dune di Passoscuro e presso la Foce Dei Tre Denari; ripristinare la passerella ed il ponticello alla spiaggia della Dolce Vita; puntare su una valorizzazione del territorio che escluda interventi invasivi sul mare, come sport con mezzi a motore o illuminazione inadeguata, e riconvertire le opere irregolari sulla base del principio del rispetto della natura e del paesaggio.
“Si ringrazia – dicono gli organizzatori –  intanto l’Ufficio Riserva del Comune di Fiumicino per aver accolto il nostro invito a ripulire l’area antistante il Laghetto di Passoscuro attualmente invasa dai rifiuti e a riposizionare subito nel modo corretto i new jersey collocati a suo tempo per bloccare il passaggio dei veicoli a motore verso la spiaggia davanti alle Dune. In proposito suggeriamo di assicurare tra loro i blocchi di cemento tramite l’innesto di una robusta catena per renderne più difficile lo spostamento”.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli