Costa (Lega): le due facce del Movimento 5 Stelle

“Il 18 e 20 Dicembre 2018 si è votato in Consiglio, dopo ore di discussione in Consiglio Comunale, lo strumento contabile del Bilancio, perno dell’attività amministrativa sul territorio. La Lega, insieme ai Consiglieri di opposizione, ha presentato decine di emendamenti per le correzioni e le aggiunte che ritenevamo opportune, lottando su un programma di investimenti ritenuto assolutamente inadeguato.
Il Movimento 5 Stelle non ha presentato un solo emendamento e non è stato presente in aula, con il suo Capogruppo in nessuna delle due date”. È quanto dice Stefano Costa, capogruppo Lega in consiglio comunale.

“ Va da sé – sottolinea Costa − che l’assenza di una delle forze di opposizione ha semplificato, nei numeri, in maniera imbarazzante la strategia della maggioranza. Evanescente, sul territorio, anche l’attività della senatrice 5 Stelle Alessandra Maiorino, di Parco Leonardo.

Ma questa assenza innesca una domanda: perché ci si affanna a formulare comunicati stampa per dare l’impressione di contrastare l’azione di governo cittadino quando poi nei fatti non si producono atti amministrativi concreti?

Nei cinque anni passati alla Presidenza della Commissione Trasparenza, con la consigliera Velli, dai 5 Stelle non è stato raggiunto alcun risultato; oggi come allora ci si limita a formulare comunicati e non battagliare nelle sedi opportune.

Parliamo tanto di coerenza, di rispetto degli elettori, ma poi queste cose passano in sordina. Credo sia giusto sollevare il problema, che ovviamente non è personale ma politico, non riguarda le singole persone ma ciò che rappresentano relativamente alle promesse fatte in campagna elettorale.

Se è vero che la politica vecchio stile non andava bene, soprattutto ai grillini, ciò a cui assistiamo è solo l’ennesima riproduzione di un teatrino di antichi e indigesti sapori”.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli