Con Tommy Fiumicino contro ogni barriera

Si è svolta oggi, presso la sala Giunta del Comune di Fiumicino, la presentazione di Tommy, il salva-parcheggio, un sistema tecnologico brevettato e autorizzato dal MIT e realizzato da Aci Consult per garantire la tutela dei posti auto per i disabili. Il dispositivo servirà a evitare l’occupazione impropria degli spazi riservati. Un sensore attiverà un segnale sonoro in presenza di veicoli non autorizzati e un messaggio indirizzato alla Polizia Locale segnalerà l’illecito consentendo un rapido intervento. L’allarme si interrompe quando il parcheggio viene liberato dal trasgressore, oppure con il telecomando abilitato. Il direttore Riccardo Colicchia, ingegnere che ha sviluppato il dispositivo e l’Assessore ai Lavori Pubblici, Angelo Caroccia hanno già programmato l’entrata in funzione di alcuni parcheggi riservati ai disabili sul territorio di Fiumicino dotati di questo sistema anti inciviltà. Contestualmente alla presentazione di Tommy il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino e Giuseppe Trieste, il Presidente di FIABA, organizzazione senza scopo di lucro che ha come obiettivo quello di promuovere l’eliminazione di tutte le barriere fisiche, culturali, psicologiche e sensoriali, hanno firmato un protocollo d’intesa per diffondere la cultura della diversità e delle ‘buone pratiche’.
“Siamo felici di queste iniziative che vogliono abbattere sempre più tutte le barriere – dichiara il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino – mi riferisco a quelle culturali quando parliamo di sistemi che prevengono l’occupazione impropria degli spazi dedicati ai disabili e a quelle architettoniche per le quali c’è ancora tanto da fare, ma lo sforzo del comune per eliminarle è costante. Tutti gli interventi sui marciapiedi e sulle ristrutturazioni, penso anche ai lavori che stiamo facendo a Torre Clementina o a quelli già fatti sul nuovo Ponte Due Giugno li facciamo con l’idea di una Città che vuole essere sempre più aperta e inclusiva anche garantendo una piena accessibilità al mare, così come stabilisce ogni nostra ordinanza balneare che – conclude Montino – è molto attenta alla piena autonomia del disabile”.
“Ringrazio il Presidente di FIABA, Trieste e l’ingegner Colicchia dell’Aci con i quali oggi tagliamo un traguardo importante di un percorso avviato da tempo – sottolinea l’assessore Angelo Caroccia. – L’assessorato ai Lavori Pubblici da me presieduto è molto attento ad eliminare ostacoli e barriere che impediscono la libera fruizione delle nostre località. Piste ciclabili, attraversamenti pedonali rialzati, marciapiedi, accessi e spazi scolastici sono tutti interventi eseguiti in questi anni nel rispetto dei diritti comuni. Continueremo a lavorare consapevoli che c’è ancora molta strada da fare per arrivare a una Città – conclude Caroccia – a zero barriere”.
More:

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli