Capitali in fuga, sequestri

Denaro nascosto nella biancheria intima, nei pacchetti di sigarette, nel doppiofondo dei sedili dell’auto: chi esporta illegalmente valuta fa ricorso alla fantasia ma viene comunque scoperto. Nei primi sette mesi del 2012, la Guardia di Finanza ha sequestrato alle frontiere, in aeroporti e porti, 41 milioni di euro di valuta; 2.638 gli interventi. Fra le scoperte degli ultimi giorni, la Gdf segnala che all’ aeroporto di Fiumicino, i finanzieri hanno trovato un’imprenditrice cinese che aveva nascosto all’interno della biancheria intima quasi 100 mila euro; un imprenditore italiano con attività in Etiopia viaggiava con 122 mila euro nascosti nel doppiofondo del trolley; un altro cinese aveva invece in valigia una stecca di sigarette da 200 mila euro (ogni sigaretta conteneva, infatti, una banconota da 500).

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli