Canone luce votiva, a Santa Ninfa il doppio di via Portuense?

Egregio sindaco, anche quest’anno è arrivata il bollettino di pagamento del canone annuale della luce votiva (per un loculo assegnato a mia suocera) inviato e intestato dalla società Santa Ninfa, concessionaria del Comune di Fiumicino per la costruzione e la gestione del cimitero comunale a Santa Ninfa. Il bollettino postale è di 45 euro ed è intestato alla stessa società. Anche l’Acea per lo stesso motivo, luce votiva canone annuale al cimitero comunale di via Portuense (per un loculo assegnato a mio padre) mi ha inviato un bollettino postale di 25 euro. Mi chiedo a questo punto come è possibile che alla società S. Ninfa l’energia elettrica costi l’80% in più rispetto all’Acea? Possibile che a questi signori è stato concesso tutto? Il loculo è carissimo e non tutti se lo possono permettere. Mi risulta inoltre che noi cittadini di Fiumicino non abbiamo nessuna agevolazione per avere un loculo, paghiamo come gli altri, che vengono da tutte le parti. Se continua in questo modo saremo costretti a spostare l’aeroporto perchè non ci sarà più spazio.Infine mi chiedo quale vantaggio ha il Comune a far gestire tale attività a società esterna che pensa sopratutto al proprio interesse è certamente non quello per i cittadini; se consideriamo che sono occupati solamente due o tre impiegati che spero siano residenti nel comune di Fiumicino. In attesa di una risposta invio cordiali saluti.

Giancarlo Ambrogi

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli