Approvato in anticipo il bilancio comunale

Sono stati approvati in Consiglio comunale il Documento Unico di Programmazione e il Bilancio di Previsione 2018-2020. 

“Siamo tra le prime amministrazioni comunali in Italia a completare il percorso a dicembre – dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino – grazie a un grande sforzo compiuto dai dirigenti e dagli uffici che hanno fatto un importante lavoro. In questo modo l’Amministrazione non subirà discontinuità perché ha degli obiettivi, ma ha anche gli strumenti per centrarli attraverso una visione dettagliata di entrate, uscite e un piano di investimenti. Dal primo gennaio avremo le carte in regola per continuare un’azione di governo concreta e legata ai bisogni dei cittadini”.

Tra i punti cardine della manovra finanziaria che prevede 107 milioni di euro di spesa corrente e circa 40 milioni per il piano di investimenti le scelte sul piano delle opere e delle infrastrutture, sulla cultura, sulla promozione turistica, sulle attività di manutenzione della città e dei servizi ai cittadini, sulla cura del nostro patrimonio ambientale, sulle politiche del territorio.

“Abbiamo confermato la previsione sul sociale nonostante tagli sui trasferimenti – prosegue il sindaco – introducendo anche misure di sostegno alle famiglie, ai giovani e per favorire l’inclusione di anziani e disabili. Oltre a programmare un servizio di tutela per i minori non accompagnati ma anche dedicato a persone adulte interdette, inabilitate o con amministrazione di sostegno e in condizione di particolare fragilità. Tutto questo lo abbiamo fatto mantenendo le risorse, grazie al grande lavoro svolto sulle entrate e sul recupero dell’evasione. Tra i fondi previsti in bilancio quelli per ristrutturazioni nelle scuole anche attraverso acquisto di arredi, attrezzature, lavagne interattive multimediali (LIM) e interventi di risparmio energeticoDopo l’acquisizione e il finanziamento di 6 milioni da parte del Governo saremo in grado di dare vita al progetto per il nostro Auditorium del Mare, che trasformerà la ex centrale Enel di via del Faro in un polo culturale”.

“Rimane inalterato, ormai da tre anni, il costo di Tasi, Imu e quello della tariffa sui rifiuti – aggiunge il Presidente del Consiglio comunale Michela Califano – Sulla raccolta differenziata si sono raggiunte percentuali d’eccellenza (oltre il 75%). Un grande risultato  arrivato a un anno dall’estensione del servizio a tutti i cittadini e partendo in condizioni critiche, senza neppure il coinvolgimento delle due località più grandi e popolose del Comune, come Aranova e Isola Sacra. E finalmente riusciremo anche a fare dell’ex Parco Bezzi, oggi Parco Tommaso Forti un luogo a misura di bambino con nuovi giochi e attrezzature. Ringrazio le commissioni consiliari, gli uffici e tutti coloro che si sono prodigati con grande senso di responsabilità per raggiungere in tempi così rapidi questo importante traguardo”.

Sulle imposizioni e sui servizi a domanda individuale ognuno pagherà sulla base del reddito Isee per mensa, trasporto scolastico e asili nido per una risposta in termini di giustizia sociale e tributaria ai cittadini. Gli investimenti previsti nel piano triennale delle opere pubbliche per il 2018 prevedono interventi che interessano tutto il territorio comunale, e riguardano, tra l’altro, ristrutturazioni di strade comunali, interventi per illuminazione, drenaggio acque, parcheggi, piste ciclabili.

“Questo Bilancio, come il precedente, – conclude la Califano – ha anche allegato il Documento Unico di Programmazione per una fotografia esatta della realtà in cui ci muoviamo. Un’attenta analisi territoriale dell’evoluzione di ogni settore della vita sociale delle nostre località con lo stato delle aziende di alcuni comparti produttivi del territorio. Una sorta di bussola per la nostra azione di governo, utile a provvedimenti legati all’economia e aderenti alle necessità delle realtà territoriali”.

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli