Accademia del Volo, grande occasione per il territorio

“L’ Accademia del Volo avrà un risalto internazionale e sarà in contatto con tutte le Istituzioni nazionali ed internazionali che insistono sul comparto complesso dell’aerospazio”. È quanto dice l’ing. Andrea Guizzi per il Comitato Promotore dell’Accademia Nazionale del Volo.

L’Accademia

“Il suo ruolo di scuola di alta formazione – spiega l’ing. Guizzi −  è quello di preparare le figure professionali qualificate che il mercato aerospaziale mondiale sempre con maggior forza richiede. Persone che siano coerenti con le competenze richieste dal mercato, che abbiano le opportune certificazioni e che quindi possano rappresentare una grande occasione per le aziende che sono alla ricerca di queste competenze. Ma l’idea nasce da questo territorio.

La sua forza risiede nella grande opportunità di mettere a valore le vocazioni che abbiamo mettendole a sistema. Fare massa critica, rete, creare un cluster di tecnologia, conoscenza, idee, brevetti, risorse umane. Un economia della conoscenza che può e. deve provocare un effetto a catena. L’idea che ragazzi da tutto il mondo si ritrovino qui a studiare con i nostri rappresenta un grande valore.

La presenza di docenti, studenti, tecnici e interessati a questo affascinante mondo mette in discussione anche il modello turistico. Richiede un suo ripensamento e adeguamento che prediliga la qualità e abbandoni progressivamente il modello mordi e fuggi.

Il lavoro dell’Accademia che si avvarrà della fondamentale e qualificante presenza dell’Università La Sapienza ed in particolare del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale rappresenterà un volano per l’economia locale. Sarà quell’embrione di cambiamento che molti di noi hanno auspicato e teorizzato nel lavoro quotidiano e costante di molti comitati e associazioni locale. L’economia alternativa di valore che tiene lontana la speculazione.

Sarà l’occasione per una riqualificazione urbanistica importante con la conseguente valorizzazione di zone oggi un po’ marginali che, opportunamente rilegate al resto del territorio con una mobilità intelligente, diventeranno centro e non più periferia. Spero veramente che tutto il territorio collabori alla riuscita di questo progetto mettendoci la stessa passione e lo stesso spirito altruistico che i componenti del Comitato Promotore hanno messo nella sua progettazione. Passione e professionalità che abbiamo immediatamente riscontrato anche nell’Amministrazione sia nei suoi rappresentanti locali ed in particolare Paola Meloni che ringraziamo sia nel sindaco. Sindaco che oltre ad aver immediatamente raccolto la nostra idea l’ha arricchita e rapidamente sviluppata dimostrando visione strategica per questo territorio.

Dunque ora il seme è piantato. Saremo noi i suoi custodi e lo cureremo per far si che cresca in fretta e cresca forte. Il nostro sogno è quello di vedere presto i giovani di Fiumicino studiare con passione e magari qualcuno insediare qui una start up che possa diventare una caso di successo. Il ruolo di incubatore di impresa che l’Accademia svolgerà sarà il luogo giusto per far crescere nuove aziende ad alto valore per affermare i talenti che sicuramente abbiamo nel Mondo e evitare che come fanno oggi scappino per andare altrove a far crescere le loro idee. Con grande entusiasmo e ottimismo”.

More:

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli